jump to navigation

8 Luglio 2008 venerdì,11 luglio, 2008

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Libertà, Personaggi, Riflessioni, Rivoluzione.
4 comments

Buongiorno cari

Mi sono passate in testa tante idee, tante riflessioni dopo la giornata di piazza dell’8 luglio ma non ho avevo avuto ancora l’occasione e il tempo di buttare giù due righe.

Ringrazio Sabina Guzzanti per averle raccolte tutte (che fai mi spii i neuroni???) quindi pubblico la sua lettere pari pari perchè la condivido al 100%, come il suo intervento, come quello di Grillo.
Più avanti magari pure qualche mia riflessione personale 🙂

Critico chi voglio. E la gente applaude

Caro Direttore, per tutti quelli scioccati dalla stampa di questi giorni, voglio rassicurare: non siete impazziti e non sono nemmeno impazziti i giornali. La questione è molto semplice, questo sistema fradicio e corrotto vede nell’eliminazione del dissenso l’unica possibilità di salvezza. Scrive Filippo Ceccarelli su Repubblica in relazione al mio intervento a piazza Navona: «Nulla del genere si era mai visto e ascoltato a memoria di osservatore». Questa cosa, Ceccarelli, si chiama libertà. Non hai mai visto una persona che chiama le cose col suo nome, anche quelle di cui tutti convengono sia assolutamente vietato parlare, come l’ingerenza inaccettabile del Vaticano nella vita politica del Paese e nelle vite private dei cittadini italiani. Caro Ceccarelli, hai fatto un’esperienza straordinaria. Col tempo apprezzerai la fortuna di esserti trovato lì l’8 luglio.

Quello che hanno visto i presenti e gli utenti di internet è una piazza ricolma di gente, che è stata in piedi per tre ore ad ascoltare e ad applaudire entusiasta. Gli interventi più criticati dai media sono quelli che hanno avuto indiscutibilmente più successo. Nel mio intervento, al contrario di quello che tanti bugiardoni hanno scritto, gli applausi più forti sono stati sulle critiche alla politica del Vaticano e le frasi più forti fra quelle sono state applaudite ancora di più. Questa manifestazione è stata il giorno dopo descritta come un fallimento, un errore, un autogol. Stampa e tv hanno tirato fuori il manganello e con i mezzi della diffamazione, della menzogna e dell’insulto stanno cercando di scoraggiare chi ha partecipato, a continuare. Alcune ovvie piccole verità: — A sinistra si lamentano del fallimento della manifestazione quando l’unico elemento di insuccesso è costituito dai loro stessi interventi. Se non avessero parlato in tanti di insuccesso a dispetto dei fatti, la manifestazione sarebbe stata percepita per quello che è stata: un successone. — Berlusconi e i suoi sono furiosi per quanto è accaduto e il sondaggio che direbbe che Berlusconi ci ha guadagnato lo ha visto solo Berlusconi.

Quello che dice potrebbe non essere vero. — L’intenzione di espellere Di Pietro era già evidente da parte del Pd e non è per me e Grillo che i due si sono separati. Pare che Veltroni gli preferisca Casini. Non è una battuta. — Le parlamentari che hanno difeso la Carfagna sostenendo che io in quanto donna non posso attaccare un’altra donna, insultando me sono cadute in contraddizione. — Pari opportunità e Carfagna sono due concetti incompatibili come Previti e giustizia. — È falso che non si possa criticare il presidente della Repubblica. Si può e ci sono buone ragioni per farlo ad esempio impugnando il parere dei cento costituzionalisti sul Lodo Alfano. — È falso che non si possa criticare e attaccare il Papa. Si può e ci sono buone ragioni per farlo. Ho letto un po’ dappertutto che il Papa sarebbe una figura super partes. Super partes non è uno che si schiera con tutte le sue forze su ogni tema, dalla scuola ai candidati alle elezioni, alla moda e alla cucina, con interventi spesso molto al di sotto delle parti, cosa su cui anche la Littizzetto, esimia collega, ha efficacemente ironizzato. — La reazione furibonda di tutto il mondo politico alle parole di alcuni liberi pensatori, dimostra che gli interventi fatti sono stati importanti ed efficaci. La repressione dei media rivela la debolezza politica di una classe dirigente che in entrambi i poli è nata a tavolino. Gli unici elementi che hanno una oggettiva radice popolare e sono rappresentati in Parlamento allo stato attuale, sono Lega e Di Pietro.

E crescono. Berlusconi e Pd calano vertiginosamente. — C’è un partito finto, il Pd, nato senza idee, tranne quella di fondere due partiti per ingrandirsi con lo stesso criterio con cui si accorpano le banche per essere più forti. Questo partito votato controvoglia dalla maggioranza dei suoi elettori si è rivelato fin dai primi passi un soggetto politico artificiale, che somiglia più a un «corpo diplomatico» che altro. Molti dei vip che lo hanno sostenuto ora sono colti da attacchi isterici constatando che non sta in piedi. Dall’altra parte ci sono delle idee che vogliono essere rappresentate e discusse. Idee davvero alternative a quelle del centrodestra. La qual cosa, nel momento in cui si cerca di costruire un’alternativa, ha la sua porca importanza e fa sì che queste idee vengano considerate oggettivamente interessanti dall’opinione pubblica. Per quanto riguarda l’annosa questione: «Può un comico fare politica?», si tratta anche qui di una domanda che non esiste in natura. È ovvio e tutti sanno che chiunque parli a un pubblico fa politica. È ovvio che la politica in una democrazia la fanno tutti. Ma la vera domanda che si pone è: può un comico ottenere molto più consenso politico di un politico? Può il discorso di un comico essere molto più politico di quello di un politico? I fatti dicono di sì e tocca abbozzare. Potete anche continuare a menare le mani, ma sarebbe meglio fare uno sforzo di comprensione. D’altra parte parlo per me ma credo anche a nome degli altri, le nostre idee sono lì e si possono usare gratuitamente. Approfittatene.

Sabina Guzzanti
11 luglio 2008

Non può sempre piovere… giovedì,12 giugno, 2008

Posted by Donchisciotte in Ma perchè?, Riflessioni, Rivoluzione.
1 comment so far

Sono d’accordissimo..!!!
Chi cazzo glielo dice ai piani alti?????
Siamo a giugno inoltrato e piove sempre..duranete la settimana piove, nel week end piove
BBAAASSSTTAAAA PER DIO!!!!
Che palle…voglio andare in moto, voglio avere caldo, voglio andare alle feste all’aperto…
VOGLIO CHE SIA ESTATE!!!!

echecazzo eh….

enJoy with EgGs lunedì,9 giugno, 2008

Posted by Donchisciotte in Informatica, Personaggi, Rivoluzione.
add a comment

Ricordate questo personaggio? Beh qualche settimana fa nella mia cara Budapest un piccolo eroe ha pensato di fare uno scherzetto al nostro amico.

Rigraziando il nostro piccolo eroe (e consigliandogli esercizi per migliorare la mira…) possiamo emularlo QUI 🙂

Elucubrazioni Elettorali #1 martedì,1 aprile, 2008

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Io non stimo, Politica, Riflessioni, Rivoluzione, Televisione.
6 comments

 

Sto posto sembra diventato il blog di un politico, ma del resto in questo periodo (oltre alla mia nascitura casetta) è l’argomento che più mi provoca annodamenti intestinali…

C’eravamo lasciati con una mia quasi dichiarazione di non voto, ma ieri pomeriggio o mattina, non ricordo esattamente, capito sul blog di Di Pietro, dove viene riportata credo un’intervista a Marco Travaglio. In questa intervista/post Travaglio dichiara che voterà appunto per l’IdV e ne spiega i motivi.
Ora, io sono combattuto, non sò se avrò il coraggio di non votare, e leggere quest’intervista a Travaglio, un giornalista che stimo moltissimo dove dichiara che voterà il partito che io avrei sicuramente votato se non si fosse alleato al PD e che comunque continuo a pensare che sia il meno peggio del nostro lurido panorama politico, mi ha fatto veramente titubare…
Diciamo che verso le 17:00 sull’A4 mentre andavo dal dentista, io ero un italiano consapevole che il 13 aprile avrebbe votato per cercare di ariginare la deriva di questo paese…

Ma è bastato poco perchè si riazzerasse tutto…è bastato Anno Zero (bello il giochino di parole eh?? 😉

Come è ormai sua consuetudine Santoro ha gestito la puntata mostrando spezzoni di Grillo e commentando in studio con i politici di turno. Ieri c’erano Franceschini e Casini.
Premesso che io disprezzo Casini dal mio più profondo profondo, pensate a cosa ha detto quell’ #@!& (non posso permettermi una causa per gravi offese…) di Franceschini se a fine puntata io ero più d’accordo con Casini che con lui…
E qui si ritorna al tormentone…e io dovrei votare quella massa di merde politicanti che la fa da padrone nel PD??? No, perchè se voto Di Pietro, quel pirla che si è messo con il PD (PERCHE’ LO HAI FATTO SCIAGURATO??????) voto anche Franceschi, voto Dalema, voto Fassino (e sua moglie…), e a me quelle persone mi fanno schifo come (e a volte più) Casini&Co.

Sta di fatto che verso le 23:30 sulla SS11 mentre tornavo a casa, io ero un italiano ri-consapevole che votare in queste elezioni non è il modo di cambiare il paese, è solo prender parte a una presa per il culo dovo e il culo è il nostro e io non ci stò.

Pino Masciari sabato,27 ottobre, 2007

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Eroi, Eventi, Personaggi, Rivoluzione.
add a comment

Oggi la rubrica Personaggi si arricchisce di una sottorubrica che è Eroi.

Voglio innaugurare questa sezione con un omaggio a Pino Masciari, un imprenditore del Sud Italia che ha denunciato la merda che è all’ordine del giorno, al sud come al nord, tra collusioni mafiose-politico-istituzionali.

Lo stato è debole e colluso quindi, come succede sempre in questi casi, non è la mafia,’ndrangheda,camorra che sia a dover sloggiare, a essere sconfitta, a finire reclusa ma l’eroe di turno con tutta la sua famiglia viene preso e catapultato in un’altra vita, colpevole di aver sfrontatamente voluto vivere onestamente.
La colpa di ciò è imputabile a noi cittadini che invece di appoggiarlo, di difenderlo, di picchettare la sua casa, di scortare i suoi famigliari, abbiamo paura di rimetterci del nostro quindi restiamo comodi in poltrona e al max facciamo un post sul bolg.
La colpa è anche di questo schifoso stato che è corrotto fino al midollo, dentro le sue più importanti cariche…cioè…abbiamo il Ministro della Giustizia che è amico dei mafiosi, quindi colluso, quindi MAFIOSO…le cose non potrebbero andare peggio (ah si, il nano pelato criminale N.1 come presidente del consiglio…uhmm ho come un deja vù..).

Siccome lo stato cmq siamo noi, la colpa è nuovamente nostra.

Da parte mia Pino, per quel che vale (poco), ti chiedo scusa.

Bando ai sensi di colpa nascosti per qualche minuto sotto due righe, veniamo ora alla parte utile del post.
Domani 28 ottobre 2007 si svolgerà la Giornata degli Amici di Pino Masciari. Il punto d’incontro sarà a Copanello di Stalettì (CZ).
Essendo varie centinaia di km lontano da me seguirò l’evento su Second Life.

Consiglio vivamente a tutti di passare dal Blog di Pino Masciari e lasciare un saluto…non perdiamolo di vista…lui ci sta salvando il culo.

Un ricordo doveroso e un pensiero vanno anche a Libero Grassi.

Io c’ero! giovedì,27 settembre, 2007

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Eventi, Libertà, Moto, Petizioni, Rivoluzione.
2 comments

 

Iscriviti al Vaffanculo Day

Eh già..!

Con un pò (parecchio) di ritardo ma cmq…io c’ero!!!!

Dopo un pomeriggio in riva al fiume con gli amici a giocare a pallone io e RCFS siamo saltati sui nostri mezzi e ci siamo recati in piazza…
E’ la prima volta che sono contento di fare la fila…!! Quando siamo arrivati non ci credevo che ci fosse così tanta gente per il V-Day…!! Cmq così è stato, e dopo mezz’oretta di fila abbiamo fatto le nostre belle firmette.
Allego qualche foto per testimoniare il fatto!

V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY

Iscriviti al Vaffanculo Day

la fila… I nostri mezzi… io (…) che firmo

p.s.:GIURO che quando imparo a mettere le immagini in modo decente sistemo tutti i post!

L’ho pagato, è mio, ci posso fare quello che voglio..!! lunedì,17 settembre, 2007

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Boicotta, Free Software, Informatica, Libertà, Petizioni, Rivoluzione.
1 comment so far

E’ palese che nel campo informatico ciò non è sempre vero.

La battaglia per poter acquistare un pc senza licenze proprietarie è complessa…all’apparenza è stata vinta e infatti alcuni produttori prevedono già questa cosa. Altri, fanno orecchie da mercante e coadiuvati da personale abbastanza incompetente nn prevedono l’esistenza di un pc, desktop o laptop che sia, senza una versione di Micro$oft WinZozz installata.

Inutile dire che questi ultimi fanno leva sull’ignoranza delle persone che non hanno la benchè minima conoscenza informatica (e una buona dose di pecoronosità), sulla pigrizia di chi sà ma non ha svoglia di sbattersi per ottenere un proprio diritto.

Il nostro caro amico Morris, fortunatamente per lui, non è tra nessuna di queste persone.

Doxaliber ci riporta la notizia di questo ragazzo che, dopo aver acquistato un laptop della Acer ha riscontrato un difetto di fabbricazione del case. Da diligente consumatore ha riportato il prodotto dove l’aveva acquistato, cioè in un negozio della catena PC World (nn linkerò nessun riferimento perchè nn lo merita). I tecnici, dopo aver visionato il lap, hanno detto a Morris che effettivamente era un difetto di fabbrica anche abbastanza comune, ma quando è stato il momento di ritirare il pc non hanno potuto farlo perchè il nostro caro Morris, gloria eterna alla sua scelta, aveva disinstallato l’SO pre-installato, Windows Vista Home Premium, per installare una distribuzione nn meglio specificata di GNU/Linux.

Ovviamente Morris ha intentato una causa che vincerà.

Però che palle… Io a PC Wolrd darei anche una salata multa per ostacolo alla libertà altrui…cioè, non è che uno si deve sbatte per far rispettare un suo sacrosanto diritto…è un suo diritto, dovrebbe essere automatico. No, avvocati, soldi anticipati,tempo perso!!!

e lo sbattimento..? chi me lo paga..?

 

Vi invito anche io a firmare questa petizione per una maggiore liberalizzazione e a boicottare ogni prodotto appartenente alla catena PC World, un altro manipolo di schiavetti viscidi del Grande Male.

V-Day mercoledì,18 luglio, 2007

Posted by Donchisciotte in Attivismo, Rivoluzione.
4 comments

Iscriviti al Vaffanculo Day Iscriviti al Vaffanculo Day Iscriviti al Vaffanculo Day

Non sò se Beppe Grillo è il profeta che vado cercando, non sò se crede veramente in quello che dice e che fà o è l’ennesimo impostore.
Non lo sò, ma cmq da tempo ho deciso di credere in lui quindi l’8 settembre io ci sarò e mi porterò pure il mio babbo che scalpita come uno stallone quando si parla di politica (è un mito..!)

Mi raccomando..non mancate!

Iscriviti al Vaffanculo Day Iscriviti al Vaffanculo Day Iscriviti al Vaffanculo Day